Gruppo Micologico G. Bresadola

Cortinarius cinnabarinus

Numero 3 (settembre-dicembre 2002)

In copertina:

Cortinarius cinnabarinus

Patrick Boisselet & Vincenzo Migliozzi

Leucoagaricus cinereoradicatus, una nuova specie della sottosezione Leucoagaricus raccolta in Francia

Gli autori descrivono e illustrano un nuovo Leucoagaricus caratterizzato da una colorazione pileica grigio cenere, un gambo notevolmente radicante ed una crescita in terreni sabbiosi presso cipressi. La descrizione macro- e microscopica basata su numerose raccolte effettuate sulla sola stazione nota del litorale francese (Bretagna). Lo studio critico di questa specie dimostra la sua appartenenza al genere Leucoagaricus (Locq. ex) Singer, sezione Leucoagaricus, sottosezione Leucoagaricus.
Boll. Gr. micol. G. Bres. (n.s.) 45 (3): 11-24.

Nuovi taxa e combinazioni:
Leucoagaricus cinereoradicatus Boisselet & Migl., sp. nov.
Boll. Gr. micol. G. Bres. (n.s.) 45 (3): 20.

Fabio Padovan

Crepidotus cinnabarinus in Italia

Viene segnalato per la prima volta in Italia Crepidotus cinnabarinus Peck, rinvenuto nella Riserva Naturale Integrale di Sasso Fratino, all'interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi (FO). La specie viene macroscopicamente e microscopicamente descritta e illustrata.
Boll. Gr. micol. G. Bres. (n.s.) 45 (3): 25-28.

Aldo Marinelli, Vincenzo Migliozzi & Mauro Camboni

Risultati preliminari dell'indagine micologica nel territorio dell'Oasi WWF di Palo (Roma)

Vengono riportati i risultati del primo anno di prospezioni del territorio dell'Oasi WWF di Palo (Roma). Dopo un'introduzione alle caratteristiche ambientali dell'area esplorata, con speciale riferimento alle essenze vegetali presenti, viene fornito un catalogo delle 226 specie fungine censite nel periodo considerato (marzo 2002-marzo 2003). Dieci tra queste vengono illustrate fotograficamente e brevemente commentate.
Boll. Gr. micol. G. Bres. (n.s.) 45 (3): 29-51.

Nicola Sitta & Claudio Sola

Presenza di esemplari adulti di Anoplotrupes stercorosus (Coleoptera, Geotrupidae) nei funghi porcini conservati

Ripetuti ritrovamenti, nel corso dell'anno 2000, di esemplari adulti del Coleottero Geotrupide Anoplotrupes stercorosus nei gambi di funghi porcini conservati interi mediante surgelazione o salamoia, hanno creato problemi all'industria conserviera. Gli autori cercano di identificare le possibili cause di questi dannosi ed eccezionali ritrovamenti e quindi di valutare gli elementi che possono far prevedere fenomeni simili in futuro.
Boll. Gr. micol. G. Bres. (n.s.) 45 (2): 55-60.